side-area-logo

Eliminare le attività a basso valore aggiunto

IUNGO è la soluzione che rende più performante l’ufficio acquisti e ne snellisce l’organizzazione interna andando ad eliminare le attività a basso valore aggiunto e le perdite di tempo. In che modo? IUNGO ha la capacità di automatizzare la gestione degli ordini e permette un monitoraggio attivo del ciclo di vita degli ordini stessi. Per ogni tipologia di ordine si possono infatti definire le azioni e le informazioni di ritorno che si richiedono al fornitore – ad esempio la conferma su quantità, data di consegna e così via – e il ciclo di vita di ogni tipologia di documento viene regolamentato da uno specifico workflow che provvede anche ad allineare l’ERP in conseguenza degli eventi significativi – come appunto la conferma dell’ordine stesso. Questa gestione automatizzata degli ordini e dei relativi processi non è legata solo agli ordini chiusi, ma anche a tutte le altre tipologie di ordini: ordini C/Lavoro che possono essere concatenati fra loro, ordini aperti, ordini Kanban legati alla reintegrazione delle scorte sulla base dei consumi effettivi, ordini Junjo sequence, ecc.

 

Non solo ordini: piani di consegna, solleciti e pre bolle

Le possibilità offerte da IUNGO attraverso l’uso delle “IUNGOmail” non si fermano alla gestione degli ordini, anzi proseguono nella direzione dell’invio dei piani di consegna o portafoglio ordini, ma anche dei solleciti automatici: IUNGO genera e spedisce automaticamente al fornitore un documento contenente l’insieme degli ordini in consegna, all’interno di un determinato orizzonte temporale. Da questo documento possono poi essere generati anche avvisi di spedizione, altrimenti detto Ddt o pre Bolla – documenti contenenti le informazioni relative ad una consegna, inviato dal fornitore al cliente in modo che quest’ultimo riceva l’informazione prima dell’arrivo fisico della merce.

 

Lavorare per eccezioni

All’interno del processo di gestione, nell’interfaccia utente, IUNGO permette immediatamente di lavorare per eccezioni. All’interno del software è possibile visualizzare in modo immediato, grazie anche ad una distinzione cromatica, quelli che sono gli ordini che necessitano di una attenzione particolare – causata da ritardi, proposte, modifiche o mancate conferme– senza doverli scorrere tutti uno ad uno. Un sistema di filtri, inoltre, permette di personalizzare e ottimizzare lo strumento di lavoro del buyer, garantendo così la massima efficienza operativa.

 

Riscontro ordine – bolla – fattura

In ultima istanza IUNGO permette di automatizzare anche l’ultimo dei documenti del FPO – Il flusso delle informazioni che vanno dall’ordine fino alla fattura – e di eseguire la riconciliazione tra ordini inviati, documenti di trasporto ricevuti e fattura fornitore. Questo automatizzazione è resa possibile attraverso l’utilizzo della IUNGOmail che prevede un campo dove il fornitore possa inserire il numero fattura piuttosto che caricare la fattura in formato PDF. Questo permette di avere un riscontro immediato fra la bolla e la fattura, nonché una maggiore efficacia ed efficienza operativa.

 

Dichiarazione di origine merce

Sempre attraverso la IUNGOmail, si può richiedere la Dichiarazione di Origine della Merce (DOM)per gli articoli sui quali si rende necessaria averla. Si inoltra al fornitore la dichiarazione di origine dove è possibile visualizzare i paesi attualmente riconosciuti; il fornitore il fornitore può compilare la DOM indicando le altre informazioni richieste o anche stampare il documento, selezionare, firmare, uploadare e svolgere tutte le attività necessarie a questo tipo di gestione.

Una volta ritornata al mittente, il cliente può importare automaticamente tutte le dichiarazioni sul proprio gestionale.

RICHIEDI DEMO

Richiedi informazioni

7 PUNTI PER REALIZZARE LA MASSIMA EFFICIENZA NELLA SUPPLY CHAIN [CHECK LIST]

Sono tanti gli ambiti dove è possibile intervenire per ridurre i costi e migliorare l’operatività lungo il processo di approvvigionamento dai fornitori, spesso complesso e difficile da coordinare. Talvolta si

ContinueContinue
COME GESTIRE LA PERFORMANCE DEI FORNITORI [ARTICOLO]

La performance dei fornitori ha delle ricadute dirette e oggettive sulle Operations del cliente. Tuttavia – forse perchè non si comprendono i reali benefici della misurazione – poche aziende investono

ContinueContinue

CASE HISTORY

Supply Chain Management

VAI ALLE CASE HISTORY

Sabaf, azienda con sede a Ospitaletto (BS), dal 1949 produce apparecchi domestici per la cottura a gas e conta ad oggi 650 dipendenti e 5 sedi...

CONTINUACONTINUA

Non sempre nelle multinazionali i cambiamenti sono veicolati dalla casa madre: Nilfisk è un esempio di come le cose possano seguire un percorso...

CONTINUACONTINUA

SITI B&T Group, nato circa 50 anni fa e leader a livello mondiale nella produzione di impianti completi al servizio dell'industria ceramica, ha...

CONTINUACONTINUA

Inizia a migliorare oggi la tua Supply Chain.
Chiamaci al numero 059 251 643.