Blog
27 Aprile 2022
albo fornitori impure

Ridurre il rischio di fornitura in situazioni di emergenza: il progetto imPURE

Gestire in modo efficiente i fornitori e qualificarli correttamente è fondamentale per aumentare il livello del servizio offerto al cliente finale, tenere sotto controllo i costi identificare i potenziali rischi legati alla fornitura di materiali, componenti o servizi.

Nello specifico, per chi si occupa di Supply Chain, è importante:

  • Qualificare il proprio parco fornitori

  • Automatizzare e velocizzare la raccolta di informazioni su potenziali fornitori

  • Disporre di informazioni e documenti sempre aggiornati e conformi a normative/policy aziendali

  • Selezionare su base oggettiva fornitori affidabili

Strutturare delle procedure efficaci e adottare metodi e strumenti di digital automation per integrare i fornitori nel processo di procurement aziendale e misurare le loro performance su base oggettiva è necessario per avere evidenza della capacità di fornitura dei propri partner e per ridurre il rischio di fornitura dal punto di vista operativo, economico e finanziario.

Il rischio di fornitura è una problematica che emerge in maniera evidente soprattutto in situazioni di emergenza.

Ne abbiamo parlato mercoledì 27 Aprile 2022 alle 14.30 con Luca MongiorgiCMO & Co-founder di IUNGO, che ci ha raccontato come l’adozione di IUNGO ha permesso di monitorare e gestire la complessa supply chain del progetto di innovazione biomedicale imPURE, (Injection Moulding Repurposing for Medical Supplies Enabled by Additive Manufacturing).

Due parole su imPURE:
Progetto europeo finanziato da Horizon 2020 (Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione) e avviato il 1° dicembre 2020, che ha visto il coinvolgimento di 19 aziende europee per rispondere all’emergenza COVID-19 con approcci innovativi e rapidi in ambito sanitario.

 

Compila il form per scaricare il video!