Blog
29 Ottobre 2019
retail

Retail & Machine Learning: il cliente al centro dei processi

Tutti noi sappiamo che i clienti non sono tutti uguali e tutti noi amiamo essere riconosciuti e trattati in modo personale quando andiamo a fare un acquisto.

La chiave essenziale per la profittabilità di qualunque rete Retail è la capacità di fidelizzare la propria clientela, aumentare la frequenza di visita e con essa il volume complessivo di spesa ottenuto dal singolo cliente.

L’incremento della pressione competitiva in un periodo di riduzione della fiducia dei consumatori obbliga i Retailer ad adottare velocemente strategie centrate sul consumatore. Sebbene in genere i consumatori continuino a selezionare gli acquisti in funzione della qualità, del prezzo e della disponibilità delle merci richieste, nel corso degli anni le abitudini dei consumatori sono andate evolvendosi. Diventa quindi cruciale per le aziende Retail offrire differenti opzioni di shopping e, quindi, comprendere i diversi comportamenti del consumatore nei diversi canali di vendita, rispetto alle classiche tecniche di segmentazione.

Lo studio del profilo e dei pattern di comportamento dei propri clienti, utilizzando tecniche di Machine Learning, fornisce degli indicatori, che vanno ad integrare le informazioni del singolo sul CRM, utili a guidare le promozioni sul cliente sia con finalità di fidelizzare sia per stimolare le vendite su categorie particolari.

Per addentrarti nell’argomento accedi all’articolo completo di Analytics Network.